Tales from a Garden by EVA NEMETH

On
28 February 2017
Quando inizio a mancare troppo dal Blog le motivazioni possono essere solo due... o mi sono ammalata o il lavoro con le consegne super serrate mi ha travolto e io non so in quante parti dividermi.
Fortunatamente non sono malata :-) quindi perdonate se nei prossimi mesi passerò un po' meno da queste parti ma davvero con l'arrivo della Primavera ormai lo sapete, il lavoro di chi progetta Giardini (come nel caso del nostro STUDIO PAZ ) subisce una bella impennata, dopo il letargo invernale, e noi non possiamo non approffittarne!!!

Proprio per rimanere in tema Giardino e per cominciare ad annusare anche virtualmente la Primavera, voglio condividere con voi la scoperta di una fotografa specializzata in fotografia di Giardini, perché dovete sapere che all'estero esiste anche questa favolosa specializzazione nell'ambito della fotografia!!!
Lei si chiama Eva Nemeth, vive nella regione di Oxford ed ha davvero un talento (tipicamente inglese lasciatemelo dire) incredibile per riuscire a trasmettere in un solo scatto tutta la magia, il fascino e le atmosfere romantiche di chi ama circondarsi di fiori, amanti del giardinaggio e custodi di piccoli o grandi giardini.
Le sue foto sembrano sospese, a metà tra un tempo reale ed uno invece solo immaginato. Il tempo di chi sceglie un vivere più lento, più a contatto con la Vita e i suoi cicli di sempre. Attimi di attesa e mani sporche di terra. Bisogno di verde a rilassare lo Spirito e voglia di fiori e colori per seminare l' allegria.
Tantissime sono le sensazioni meravigliose che il Giardinaggio sa regalare e penso che le immagini di Eva sappiano davvero come raccontarle molto meglio di mille parole.
Se vi va potete curiosare il suo bellissimo Blog ricco di foto poetiche e bellissime o seguire il suo profilo Instagram qui.

Un abbraccio profumato di Primavera pazzerelli!!!

All the images are published with the kind permission of EVA NEMETH. 

HAPPY B-DAY BLOG & WORLD 🌿 INTERIORS #18

On
09 February 2017
Oggi è una giornata speciale... sono infatti esattamente 4 anni che ho deciso di mettere online il mio amato Blog (insieme al mio timidissimo primo Post)... decisamente carica di voglia di fare, condividere e ispirare ma anche inconsapevole di quello che avrei ricevuto in cambio, di come sarei cambiata in questo tempo e delle incredibili possibilità che scrivere mi avrebbe dato.

Ogni giorno che passa l'impegno preso con il Blog (ma dovrei dire ogni Post in più che sviluppo e creo) mi aiuta a restare affamata di stimoli nuovi, e questa cosa non solo mi serve tantissimo nel mio lavoro, ma è anche di vitale importanza per la mia innata esigenza di imparare cose nuove o guardare cose meravigliose, a volte troppo lontane da dove vivo. Mi riempie il cuore e mi fa stare bene.
Ma la cosa davvero sorprendente (per me che sono di carattere introverso e che ancora arrossisco per troppo poco) è quanto aprirvi le porte al mondo e allo stile di vita che amo, che vorrei portare un po' nelle vostre case, mi abbia regalato relazioni vere, fatte di mail, messaggi, telefonate ed incontri reali.
Ho tantissimi amici ed amiche in più da quando esiste Paz Garden.
Un Giardino virtuale che diventa sempre più rigoglioso, che si trasforma come ogni Giardino al passaggio di chi viene a visitarlo e si rilassa un po' in mezzo alle sue foglie. Ci sono molte cose che lentamente arriveranno a rendere questo luogo sempre più speciale ed unico, ve lo prometto.
A volte io per prima fremo, non mi ricordo di quanta pazienza serva per trasformare uno spazio in un piccolo paradiso pieno di fiori e farfalle, ma la costanza e la cura di ogni Giardiniere
darà sempre i suoi frutti.
Un grazie sincero, per essere qui con me a festeggiare :-)

ps. e per ringraziarvi di essere passati da qui, oggi vi regalo un piccolo Home Tour che ne dite?
E' da tantissimo infatti che non ve ne mostro uno, ma questa casetta, frutto del talento e della sensibilità di Anaïs & Benjamin (gli autori del bellissimo Blog francese CARNET DE PRINTEMPSmeritava decisamente un Post, vero?
E soprattutto non trovate che il Prima - Dopo della cucina sia assolutamente GENIALE vista la semplicità con cui hanno saputo trasformare l'angolo del lavello?
Vi consiglio davvero di curiosare tutto il loro bellissimo Blog. I loro DIY, il loro Lifestyle, le fotografie bellissime cariche di atmosfera, tutto quello che scelgono di condividere rispecchia esattamente il loro motto di Amanti del quotidiano e della Natura. Potevo non amarli ;-)?

Photos @ CARNET DE PRINTEMPS



WABI SABI - La bellezza delle cose imperfette

On
02 February 2017
La filosofia orientale come già vi avevo accennato qui, fa da sempre parte della mia vita, con i suoi profondi insegnamenti, la sua estetica semplice ma allo stesso tempo densa di valori e significati.
Tanti anni fa una nostra cliente di ritorno dal Giappone ci chiese di progettare un giardino che non fosse una brutta copia dei magnifici giardini giapponesi, ma uno spazio che avesse dentro di sé un'armonia profonda e tutta sua in relazione al luogo dove si trovava (in Salento, Puglia precisamente).
Mi ricordo ore passate a parlare del Wabi Sabi, di come dovevo assolutamente conoscerlo perché "vedrai è proprio quello che piace a te" mi diceva. E così ho letto, approfondito, cercato di cogliere il vero senso di tutto quello che nella mia vita Wabi Sabi poteva essere o diventare.
Oggi il Wabi Sabi è diventato uno stile trendy e ricercato un po' ovunque. In America rientra tra i filoni estetici preferiti dai VIP, in Europa inizia a comparire negli styling e nell' arredamento d'interni grazie all'inserimento di textures naturali, materiali grezzi (detti anche raw) e oggetti vintage o artigianali.
photo link

WABI è la semplicità, il silenzio contemplativo e benefico della riflessione, la maestosità della Natura. SABI è il Tempo che scorre, il sapore che lascia sulle cose e dentro di noi, la malinconica estasi dei ricordi.
Piccoli gesti o rituali alla base di un vivere più consapevole, occhi nuovi per riscoprire la bellezza di stagioni come l'inverno o l'autunno che sembrano povere ed invece son così silenziosamente speciali... e ancora il non ricercare la perfezione nelle cose o nelle persone, che invece sono assolutamente belle così, con le loro imprecisioni e a volte giornate storte da dover ripensare.

photos via 1. 2.
photos via 12.
photo link 
photo link
Un'attenzione rivolta all' essenziale che si trasforma anche in Minimalismo, che non è fatto di povertà di oggetti ma che sceglie consapevolmente priorità e valori, idee e una diversa lettura di cosa davvero necessitiamo per sentirci liberi (dal materialismo e dalla tendenza ad accumulare cose inutili) e più felici (possedendo solo ciò che è meglio per noi).
Il post di oggi è un omaggio a questa antica Estetica fatta di cose vere, di materiali intrisi di ricordi e Tempo passato che ritornerà in altre forme. E' Ispirazione ma vuol essere anche qualcosa di più, il mio personale promemoria perché quello che vivo e faccio (anche qui sul Blog) sia sempre autentico, poetico, emozionante, riempito di sogni e piccole cose ogni giorno più belle.
Buona Ispirazione di cuore!!!


SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
SalvaSalva

Custom Post Signature

Custom Post  Signature