Design & Trend - SHAKER STYLE is back

On
14 September 2017
Con il Post di oggi ritorno a scrivere ufficialmente per il Blog ed io sono, come sempre, molto carica ed emozionata perchè vuol dire ritornare a collezionare link, idee ed ispirazioni da condividere e discutere insieme a voi.
Ho sempre pensato che tutto quello che colpisce il nostro sguardo, che arriva diretto nella parte più profonda di noi senza che quasi riusciamo a spiegarne il perchè (e che ci fa gridare subito al colpo di fulmine) abbia una relazione molto stretta con le nostre passioni più intime e con una parte potenziale di noi che magari, anche in un oggetto, ha colto e anticipato una possibilità di cambiamento.

Tutta questa premessa per dirvi che da ormai svariati mesi mi ero messa alla ricerca per il mio ingresso, di alcuni appendiabiti, in inglese chiamati Peg rail, che avevo visto anni fa in una casa a Copenaghen.
Il design incredibilmente semplice e il suo fascino parecchio vintage da "casa della nonna" (che tanto mi piace ritrovare soprattutto nelle case dallo stile contemporaneo) mi avevano fatto capire che ne avrei voluti almeno un paio in giro per la mia Casetta... ed ecco che mi sono ritrovata a cercare (come faccio sempre) l'oggetto più bello al prezzo migliore.
Quello che è successo alla fine però è che oltre ad aver comprato un complemento d'arredo, ho scoperto una Storia molto più interessante che oggi vi racconto.
Tra queste immagini di Styling bellissime la cosa che comune a tutte è sempre un appendiabiti in stile SHAKER.
Photo via MUR LIFESTYLE
Uno stile che deve il suo nome ad un gruppo di religiosi chiamati Shaking Quaquers ovvero i "quaccheri che si agitano" per via delle loro cerimonie religiose a suon di balli e danze, migrati dalla Gran Bretagna in America nel 1774  e che oggi sono stati ribattezzati dagli esperti di design come "i primi minimalisti".
Alla base del loro credo religioso vi era l'importanza assunta dal Lavoro manuale come valore assoluto per riportare, anche in un semplice gesto quotidiano, la bellezza, la pulizia e l'ordine tipici del Paradiso.
Sono stati infatti proprio loro ad ipotizzare per primi questo profondo legame tra bellezza ed utilità, anticipando di secoli le teorie della relazione tra forma e funzione a cui moltissimi nomi del Design scandinavo si sono ispirati.
Sono stati sempre loro gli inventori della Peg rail (questa meravigliosa barra dove poter appendere di tutto, sedie comprese), delle mollette da bucato in legno, della scopa piatta, delle famose sedie o panche a pioli. Essi credevano che Dio risiedesse nei dettagli del loro artigianato ed è proprio per questa loro convinzione che la Cura e la Qualità di ciò che hanno creato ha raggiunto livelli di precisione artigianale ineguagliabile.
Sempre loro prediligevano essenze di legno chiaro, come il faggio o il rovere dedicandosi alla costruzione di arredi versatili in grado di ritornare utili in diversi contesti.

Photo credits
1- Hook rail by IMPRINT HOUSE
2-Stylish Peg rail by @dearestdaughters 
3- Hook rail by IMPRINT HOUSE
4- Bathroom Peg rail by HOUSE AND GARDEN
5- Stylish Peg rail by @burtsbrisplease
6-Kitchen Peg rail SKONA HEM
Photo credits 1 - 2
"Molti americani crebbero con il moderno stile scandinavo, ammirandone la pulizia delle linee e la notevole funzionalità, ignorando completamente che diversi pezzi importanti di tali arredi erano stati ispirati dalle comunità Shakers delle loro stesse terre." 
(dalla tesi "Design come mass-medium" di Sara Barbieri)
La famosa CHAIR J39 design by Børge Mogensen
La ROCKING CHAIR J16 design by Hans j. Wegner 
Personalmente sono rimasta incantata nel capire come ogni singolo arredo, o complemento dal design nordico che ho nella mia lunghissima Wishlist, abbia trovato la sua origine ed ispirazione proprio nel lavoro di questi credenti ribelli che predicavano pace, amore e dedizione al lavoro cercando di attribuire ad ogni loro creazione una grazia spirituale che potesse oltrepassare il Tempo.
La galleria Mjölk ha persino dedicato loro una mostra meravigliosa chiamando anche designers internazionali a reinterpretare nuovi complementi seguendo lo stile Shaker.

Insomma una vera rivalutazione per questo piccolo movimento religioso e una conferma importante per me che sono sempre a caccia di cosa c'è dietro ;-).
Ci sono relazioni profonde che ci fanno avvicinare a nuove persone, conoscere o ritornare alle cose che siamo e ai valori in cui crediamo. Siamo tutti in qualche modo legati da fili invisibili che, anche dopo secoli, non si spezzano ma si intrecciano con ancora più forza.
Noi a volte vediamo solo il "di sotto" del ricamo. Ma l'intreccio vorticoso e senza senso dei fili colorati, quando si gira il cerchietto, rivela sorprendenti armonie capaci di lasciarci senza parole.
La meraviglia di quello che io amo del Design è anche e soprattutto questo vortice di conseguenze sulla collettività che dipende dal cuore di chi progetta e crea.
Spero questa Storia vi abbia appassionato e permesso di conoscere il "dietro le quinte" delle passioni che ci legano!!!

P.S. Altri link utilissimi ad approfondire la storia di questi incredibili designers e religiosi li trovate
qui sotto ;-)

La Storia degli Shakers e la loro influenza sul Design.

Lo stile Shaker. Un classico americano.

Anatomia dello stile Shaker.

Artigiani del Design moderno.








SalvaSalva
Be First to Post Comment !
Post a Comment

EMOTICON
Klik the button below to show emoticons and the its code
Hide Emoticon
Show Emoticon
:D
 
:)
 
:h
 
:a
 
:e
 
:f
 
:p
 
:v
 
:i
 
:j
 
:k
 
:(
 
:c
 
:n
 
:z
 
:g
 
:q
 
:r
 
:s
:t
 
:o
 
:x
 
:w
 
:m
 
:y
 
:b
 
:1
 
:2
 
:3
 
:4
 
:5
:6
 
:7
 
:8
 
:9

Custom Post Signature

Custom Post  Signature